DEUTSCH
RILIEVI TOPOGRAFICI DAL 1958 | Merano - Via Postgranz,16 - tel. 0473 445 058 - fax 0473 449 034 | Part. IVA: 00038850210 

Rilievo piazza Sant'Agostino ad Arezzo

Il rilievo di piazza Sant'Agostino ad Arezzo si è reso necessario per la progettazione del rifacimento della pavimentazione.
Come elaborati finali, la committenza richiedeva una planimetria quotata, lo sviluppo di tutti i prospetti dei fabbricati affacciati sulla piazza e una serie di profili longitudinali della pavimentazione esistente con prospetti dei fabbricati.
Il rilievo con laser scanner si è svolto in una sola giornata di lavoro e contava 26 scansioni che sono state georeferenziate in un unico modello tridimensionale dal quale sono stati estrapolati tutti gli elaborati necessari alla committenza.

 

  

 

 

 

Piazzale delle feste di Lagundo (BZ)

Nell'ambito del rifacimento della copertura del piazzale delle feste di Lagundo, si è reso necessario il rilievo tridimensionale dello stesso ed in particolare la posizione nello spazio degli ancoraggi dell'attuale copertura. La committenza richiedeva la produzione di un modello tridimensionale gestibile in ambiente CAD. Il modello a nuvola di punti è stato ottenuto dall'unione delle 20 scansioni effettuate in una giornata di rilievo ed è servito per la produzione degli elaborati richiesti.

  

 

Chiesa Parrocchiale di Medole (MN)

La scansione laser delle parti interne ed esterne della Chiesa Parrocchiale di Medole è stata effettuata al fine di generare un modello tridimensionale completo, dal quale estrarre i necessari elaborati per la fase di restauro. Il modello 3D completo permette inoltre di avere un database dimensionale colorato fotorealisticamente, che può essere ripreso e consultato anche in fasi successive. Si sono effettuate più di 90 scansioni ad alta risoluzione e oltre 2800 fotografie in due giorni e mezzo lavorativi. Nel complesso si sono rilevati più di 4 miliardi di punti.

 

   

Rilievo della canonica di Tirolo (BZ)

La fase di rilievo ha impegnato una squadra di tre persone; un operatore laser scanner e due operatori per l'appoggio topografico con stazione totale. Il rilievo completo si è svolto in una giornata e contava un totale di 27 scansioni rilevate ad alta risoluzione (maglia di 3mm a 10m di distanza dallo scanner). Successivamente i dati memorizzati sullo scanner sono stati trasferiti e trattati con i software per l'unione delle singole nuvole in un unico modello tridimensionale. La committenza richiedeva la restituzione di prospetti con applicazione di ortofoto. In questa fase è stato utilizzato il software Z-Map che permette di "spalmare" le fotografie scattate con un'apposita macchina fotografica calibrata, sul prospetto della nuvola di punti. Questo programma permette di spostare i pixel della fotografia, eliminando i problemi di deformazione della stessa in caso di diverse profondità degli oggetti fotografati (ad es. i balconi). Si è così arrivati alla produzione di prospetti fotografici misurabili.    

 

 

L'applicazione della tecnologia laser scanner al rilievo architettonico ha molteplici vantaggi, sia dal punto di vista topografico in campagna, che dal successivo trattamento dei dati rilevati. Per quanto riguarda l'aspetto topografico il vantaggio maggiore è la velocità di esecuzione del rilievo, mentre per la successiva elaborazione dei dati è la possibilità di consultare un database completo della zona rilevata. Ciò permette di estrapolare dal modello tridimensionale a nuvola di punti, tutti quegli elaborati che normalmente vengono richiesti per la progettazione (piante, sezioni, prospetti...), con la possibilità di implementare la documentazione producendo ortofoto, viste tridimensionali, video 3D. Con gli adeguati software è anche possibile "navigare"  virtualmente nel modello tridimensionale.

edifici